Toscana

(Reading time: 1 - 2 minutes)

 

Il 26 novembre Assemblea Nazionale a Bologna

il 27 novembre a Roma a manifestare con i Movimenti

Il 5 novembre 2016 il Sindacato Generale di Base era presente, con i suoi militanti e le sue bandiere, alla manifestazione che ha unito forze sindacali, politiche e sociali di opposizione nel NO allo scardinamento delle garanzie costituzionali che la classe dirigente del nostro Paese, di cui il Sindaco Nardella è parte, vorrebbe formalizzare con il referendum del 4 dicembre prossimo.

Siamo stati convintamente in tutto il percorso che ha portato alla realizzazione di questo evento che, nonostante la disinformazione e le falsità della cronaca asservita, ha potuto far notare come – nella stessa città – una parte poteva discorrere del futuro del Paese protetta per mezzo di un cordone militare degno di scenari da guerra dall’altra parte, a cui era stato vietato di manifestare e che è stata chiusa fra due piazze come in una prigione a cielo aperto.

Sono situazioni che evidentemente, tornano utili alle nuove e vecchie cricche di potere per evitare di ascoltare le voci di corale dissenso verso l’eliminazione totale della democrazia del lavoro come disegnata nella Carta del ‘48 , ultimo baluardo contro la trasformazione del Paese in uno sportello della BCE col nulla intorno.

Noi non ci piegheremo a questo modello di governo, che vuole sudditi nelle autonomie locali come sui luoghi di lavoro per evitare che accordi presi al vertice delle istituzioni europee -non votate, fra l’altro, da nessuno – trovino opposizione nelle periferie geografiche e sociali. Modello che ha nel testo unico sulla rappresentanza e negli accordi del 10 gennaio 2014 il suo strumento di repressione nei confronti dei lavoratori e dei loro sindacati indipendenti e conflittuali.

Continueremo la mobilitazione verso l’Assemblea Nazionale convocata da un appello di centinaia di delegati sindacali e giuristi per il 26 novembre a Bologna, per ribadire la continuità fra il NO al referendum costituzionale e quello allo sfascio della democrazia residuale sui luoghi di lavoro.

Parteciperemo su questi basi: la difesa della democrazia nei luoghi di lavoro e nella società, alla manifestazione indetta dai movimenti per il NO sociale il 27 novembre a Roma.

E continueremo anche a Firenze ad essere strumento dei lavoratori , dei cittadini tutti al fine di unire l’opposizione sociale al governo e al regime che vorrebbero gradualmente erigere attraverso "prove di forza" come abbiamo visto ieri in città.

 

 

Sindacato Generale di Base

 

Attachments:
Download this file (SGB_Firenze_5nov2016.pdf)SGB_Firenze_5nov2016.pdf[ ]143 kB