(Reading time: 1 - 2 minutes)

                    COMUNICATO STAMPA

 


L'adesione dei lavoratori di ACTV/VELA mostra un fatto che la dirigenza ACTV può scegliersi i sindacati con cui "trattare" Ma i lavoratori, anche con lo sciopero, indicano a chi non vuol capire che loro scelgono gli obiettivi ed il sindacato con cui portarli avanti.

Inoltre lo sciopero di oggi è su motivazioni che prevalentemente sono a tutela della collettività e del servizio pubblico.

1) tempi di percorrenza e sovraffollamento dei mezzi sia autobus che
vaporetti;

2) manutenzione inadeguata dei mezzi sia navigazione che automobilistico;

3) funzionamento scadente palmari e obliteratrici;

4) sicurezza personale e viaggiatori;

5) vicenda privatizzazione della linea 80 per e da Chioggia;

6) mancata risposta a richiesta del 29 maggio sui fumi emessi dai mezzi di
navigazione;

7) PDR 2016/2019 CHE RICONOSCA IL RECUPERO DI PRODUTTIVITA ED IL RISANAMENTO DEL BILANCIO AZIENDALE SULLE SPALLE DEI LAVORATORI....
CENTINAIA DI DIPENDENTI PROSSIMI ALLA PENSIONE LICENZIATI SCARICANDO I COSTI SUI LAVORATORI IN FORZA CON PEGGIORAMENTO DELLE CONDIZIONI DI LAVORO
(vedi i monta e smonta a Venezia), con turni plurimansioni, situazione dei
depositi extraurbani, ecc.

Oltre il 70% dei dipendenti ha scioperato per questi motivi e questi motivi devono avere risposte non di comodo ma risposte che soddisfino i lavoratori non qualche sindacalista gradito alla dirigenza ACTV.

Porremo la questione all'intero Consiglio Comunale che devono tutelare e garantire le condizioni del servizio erogato ai cittadini e tutelare i lavoratori veneziani!!

SGB Sindacato Generale di Base Ve

 

Sciopero

e-max.it: your social media marketing partner