(Reading time: 1 - 2 minutes)

toscana

Come sindacato generale di base consideriamo la sospensione dei delegati e lavoratori dalla fiom, una vigliaccata, un ennesimo regalo fatto a Colaninno e a confindustria proprio mentre si preparano a fare pagare ancora più duramente ai lavoratori il costo della crisi da loro stessi creata.

 

La cosa non ci meraviglia cgil-cisl uil sono sindacati controllati dai governi e dai padroni e la fiom anche. Essi lavorano per addormentare i lavoratori, e per questo servizio i padroni li ricompensano con leggi sulla rappresentanza, ma anche facendoli partecipare ai tavoli dove si apparecchiano fondi assicurativi, fondi pensioni e soprattutto negli enti bilaterali.

 

Sono le sentinelle attorno al letto dei padroni, quelli che permettono che esso possa riposare e dormire in tutta tranquillità. Noi lo abbiamo sempre detto con franchezza ai compagni/e della Piaggio che continuare a stare in fiom facendo credere ai lavoratori che essa potesse essere controllabile e riformabile era un errore.

Per questa nostra critica spesso ci è stato tolto il saluto e detto brutte parole. Confidiamo che da oggi si possa voltare pagina aprendo una riflessione che sia l'inizio di un percorso che conduca ad un fronte di lotta del sindacalismo conflittuale. Sui territori così come a livello nazionale.

I padroni non si sono impossessati solo dei sindacati complici, hanno anche fatto di tutto per impedire che si ricostruisse un sindacato conflittuale e di classe, noi di questo ne siamo consapevoli e per questa ragione che col nostro prossimo congresso proponiamo un fronte sindacale che lavori per superare l'attuale frammentazione. Ci piacerebbe che i compagni/e della Piaggio partecipassero attivamente a questo percorso.

 

Sindacato generale di base Pisa