Stampa
Territori
Toscana
Visite: 126
(Reading time: 2 - 3 minutes)

Manifestazione san piero 3

 
Un mattino piovoso di inizio autunno, la pioggia non ha fermato i 400 cittadini di san Piero e la loro marcia colorata che ha attraversato questo piccolo borgo a metà strada tra Pisa e Marina di Pisa, noto perchè limitrofo alla base Usa e Nato di Camp darby. 
 
A inizio Ottobre arriveranno i risultati delle analisi dei fanghi depositati e solo allora il Comune deciderà se sospendere definitivamente lo sversamento o autorizzarlo con una nuova ordinanza del Sindaco, successiva a quella che ha impedito il trasferimento dei fanghi.
Ma come sono andati i fatti? Proviamo a ricostruirli con Manuela Torresi ,delegata  del sindacato generale di base, presente alle iniziative come cittadina di San Piero e madre di una bambina che frequenta la scuola del quartiere e Federico Giusti.
 
I terreni a San Piero, dove sono stati stoccati i fanghi sono di proprietà
privata ma in area attigua al Parco, per questo sarebbe stato necessario
chiedere un permesso al Parco e magari una valutazione di incidenza. Nei giorni scorsi l'Ente parco ha denunciato la proprietà della ditta, esponenti del Parco erano presenti oggi alla manifestazione che ha visto la presenza di tanti ragazzi e bambini che frequentano la scuola media e la elementare.
I cittadini di San Piero  hanno iniziato a protestare   per gli odori
insopportabili , pretendiamo certezze sulla natura di questi fanghi e il definitivo blocco degli sversamenti.
 
A inizio Ottobre saranno pronte le analisi e allora saranno prese delle decisioni, noi come cittadini e lavoratori vogliamo avere piena certezza che le sostanze non siano inquinanti e si trovino delle soluzioni alternative. E' in gioco anche un certo modello di sviluppo, la sua sostenibilità con l'uomo e l'ambiente. Per anni hanno innalzato la soglia di tollerabilità con tanto di leggi, poi a distanza di tanti anni si è scoperto che certe decisioni assunte dalla Politica si sono dimostrate sbagliate e dannose per la nostra salute.
 
I cittadini di San Piero ringraziano per la solidarietà diffusa manifestata verso le nostre istanze, istanze che poi sono comuni a tanti altri territori.
Manifestazione san piero
Dopo le terre dei fuochi non vogliamo quelle dei fanghi
e-max.it: your social media marketing partner

Questo sito utilizza alcuni cookies per migliorare i servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.