(Reading time: 1 - 2 minutes)

29

Scuola: personale Ata assunto a marzo

7.000 assunzioni part time con stipendi ridotti a 500 euro

4.000 esuberi senza lavoro e senza stipendio

venerdì 29 presidio regionale a Palermo davanti all’USR

Restituiamo le buste paga

Ancora protesta per il personale Ata assunto dal Ministero dell’Istruzione a marzo.

Perché dei 16.000 lavoratori che operavano nel settore, dipendenti delle ditte che hanno gestito i servizi in appalto per 20 anni, 7.000 si sono visti assumere dal Ministero con contratto tagliato a metà e stipendio ridotto a poco più di 500 euro, 4.000 si ritrovano fuori, senza lavoro, senza stipendio ed in attesa di licenziamento.

Un trattamento vergognoso per i Lavoratori, per il diritto all’istruzione e per la scuola pubblica che, al di là delle chiacchiere, vede continuare la politica di tagli e di precarizzazione di servizi, risorse e lavoro.

Se qualcuno sperasse che il divieto di sciopero e di manifestazione in atto da mesi, il covid 19 o solo il tempo servissero a far dimenticare, ha fatto male i conti.

 

SGB non è disponibile a dimenticare nulla, e comunque uno stipendio invivibile lo ricorda a tutti la busta paga, tutti i mesi, e noi il 29 saremo con i Lavoratori in presidio all’Ufficio scolastico regionale a consegnarne copia ed a ricordarlo a tutti, ministro e presidente del consiglio compreso. A cominciare dalla Sicilia.

La petizione on line da firmare su change.org, cliccando su https://www.change.org/ScuolaIONONCISTO

Venerdì la manifestazione e tutte le altre iniziative già in cantiere. Avanti con la Mobilitazione.

Passa dalla Tua parte. Organizzati con SGB

Il comunicato in pdf