Sicilia

(Reading time: 1 - 2 minutes)

tram

Oggi la protesta davanti al Comune di Messina: basta tagli e sfruttamento

Servizi di pulizia di bus, tram ed ambienti ridotti al lumicino, in pochi mesi da 350 ore settimanali a poco più di 100. Contratti tagliati fino a 10 ore settimanali. Basta. Lavoratori oggi in protesta davanti al Comune, a ricordare al sindaco De Luca che se anche ha trasformato ATM in spa, anche se ATM spa ha esternalizzato il servizio di pulizia, qualità del servizio, le condizioni igieniche dei bus per i passeggeri, la sicurezza anti Covid, il trattamento dei lavoratori, i contratti falcidiati ed invivibili, rimangono responsabilità comunale. Poi l’incontro con l’ass. Francesco Gallo, al quale abbiamo fatto presente la situazione chiedendo il ripristino delle ore contrattuali e di servizio, per ridare spessore e dignità al lavoro ed al servizio per passeggeri e cittadini. Con tagli ancora più assurdi in periodo di pandemia, quando la cura per pulizia ed igiene sui mezzi pubblici dovrebbe essere massima a garanzia della salute di tutti. Ed abbiamo posto la questione internalizzazione del servizio, avviando una prima discussione.

L’assessore ha assicurato l’intervento e ci siamo ridati appuntamento alla prossima settimana per un nuovo incontro. Intanto, giovedì, l’incontro con Zenith spa, l’azienda che gestisce l’appalto. Salario, condizioni, contratti e servizio: non molleremo.