EmiliaRomagna

(Reading time: 2 - 3 minutes)

SGB simboloContro Merola e suoi amici: tutti in piazza

 

Merola è entrato nel vivo della sua campagna elettorale, continuando con le sue menzogne, propagandando l'azzeramento delle liste d'attesa nella scuola dell'infanzia, per poi essere smentito il giorno dopo dalla notizia di 253 bambini in lista d'attesa.

Dopo la grande bugia di Merola sulle 158 assemblee utilizzate per attaccare i suoi dipendenti, ad oggi l'amministrazione non ha fornito alcuna documentazione mentre i suoi dirigenti passano alle minacce, citando norme che limiterebbero ulteriormente il diritto di assemblea.

Contemporaneamente i sindacati amici, unici titolari dei diritti sindacali, hanno convocato ben 11 assemblee dal 2  al 19 maggio!

Merola, affiancato dai suoi dirigenti, crede di aver tolto di mezzo i sindacati scomodi e cancellato la voce di lavoratrici e lavoratori che in questi anni si sono opposti alle sue politiche,  pensando di  viaggiare così tranquillo verso la sua rielezione.

Noi non ci stiamo a metterci il bavaglio! Non ci stanno i lavoratori del comune a subire gli accordi al ribasso:

  • PROGRESSIONI ECONOMICHE ORIZZONTALI;
  • RIORGANIZZAZIONE POLIZIA MUNICIPALE;
  • PROGETTO ZEROTRESEI ESTATE).

firmati da cgil, cisl e uil, senza il consenso dei lavoratori.

Continueremo la nostra campagna elettorale contro di lui, sfidandolo in tutte le occasioni, e  non permetteremo che solo i sindacati amici possano fare le assemblee, a cui ci presenteremo in massa!

Per questo il 9 maggio andremo all'assemblea convocata da cgil,cisl e uil nel cortile di Palazzo d'Accursio alle ore 16.30 per il personale delle scuole dell'infanzia e dei nidi, facendo sentire la voce di chi è contrario all'accordo sul progetto luglio da loro sottoscritto.

Un accordo che aumenta i carichi di lavoro per insegnanti, educatrici e collaboratori nido e scuola dell'infanzia, producendo una perdita di posti lavoro. Peggiora la qualità del servizio che vedrà nel ruolo unico il personale intercambiabile da utilizzare come pacchi all'interno della città e che renderà molto difficoltoso seguire un percorso didattico degno di questo nome.

Mentre l'organizzazione e la  gestione rasentano ormai il collasso, l'amministrazione insieme ai sindacati complici, pensano di risolvere magicamente tutto con la parolina “armonizzazione”.

I problemi non finiscono qui! Per i collaboratori della scuola dell'infanzia non è prevista nessuna assunzione:alla faccia del superamento del precariato tanto sbandierato da questa giunta!

LUNEDI 9 maggio contestiamo i sindacati complici del fascismo sindacale di Merola.

 

Invitiamo le lavoratrici e i lavoratori del comune a partecipare, per riprenderci insieme il diritto di parola che la Giunta Merola ha voluto toglierci per sottrarsi alle proteste contro le sue politiche che hanno peggiorato notevolmente le condizioni di lavoro.

TUTTI IN SCIOPERO VENERDI 13 MAGGIO

SGB (Sindacato Generale di base)