EmiliaRomagna

(Reading time: 1 minute)

cub sgb art

Lunedì 16 settembre, i precari del Comune di Reggio Emilia sono tornati a protestare, con SGB, davanti al municipio in occasione del primo Consiglio Comunale, dove è stato presentato, con il requisito di urgenza, il punto all’ordine del giorno sul mancato rinnovo del contratto di lavoro per decine di ex lavoratori delle scuole e dei nidi d’infanzia.

La mozione è stata presentata dalla consigliera Soragni, approvata dall’assemblea consiliare (all’unanimità) che ha che ha rimandato la discussione al prossimo Consiglio a causa dell’assenza dell’assessore competente.

SGB ha anche lanciato la raccolta firme a sostegno della mozione d’iniziativa popolare per rivendicare sia una nuova “chiamata sui presenti” per assumere nell’immediato i circa 30 precari a cui non è stato rinnovato il contratto sia l’indizione del bando di concorso per l’assunzione a tempo indeterminato su almeno i 150 posti disponibili ogni anno.

SGB continua a stigmatizzare il comportamento dell’amministrazione comunale che persevera nella non soluzione del problema e conferma l’impegno nella mobilitazione