(Reading time: 1 - 2 minutes)

IMG 20200430 WA0005

Mentre gran parte del mondo del lavoro si affaccia alla fase 2, c’è chi la fase 1 non l’ha mai vista.

E’ il caso dell’HUB SDA di Bologna Interporto, in cui non solo si è svolta tranquillamente l’attività lavorativa ma è stato necessario il supporto di una ciurma di lavoratori interinali, e di lavoro straordinario infrasettimanale e festivo.

Ma il culmine delle pretese padronali è stato toccato ieri quando  la cooperativa,  Dedalog Soc Coop, ha comunicato ai lavoratori, con una sola giornata d’anticipo e senza il consenso della RSA, lo spostamento della giornata lavorativa del 30 a domenica 3 maggio o a sabato 2 maggio, a seconda del reparto.

Un fatto senza precedenti e ancor più grave in quanto avvenuto in tempi di covid e a palese recupero della giornata festiva dell’1 maggio!!!

SGB non cederà all’arroganza padronale, e si opporrà in tutti i modi affinché lo spostamento unilaterale della giornata di riposo da SEMPRE ricadente di domenica, non diventi la normalità.

Pertanto, a maggior ragione, dalla giornata del 4 maggio, in armonia con il piano di mobilitazione regionale del sindacalismo di base, i lavoratori SGB di SDA HUB interporto di Bologna, metteranno in atto scioperi non preavvisati nella durata e nella collocazione.