(Reading time: 1 - 2 minutes)

presidio campania

I lavoratori degli appalti delle pulizie dell'asl di Caserta in presidio sotto la ASL di Caserta incontrano il direttore amministrativo
Durante l'incontro si sono affrontati diversi temi scottanti che l'ASL è tenuta a risolvere.
In particolare la situazione di caporalato che i lavoratori sgb combattono quotidianamente. Il proseguire delle assunzioni clientelari anche in questo periodo mentre i lavoratori storici continuano ad avere decurtato l'orario di lavoro contrattuale.
Come dichiarato nei volantini di convocazione del presidio abbiamo chiesto che si faccia piena luce sulle clientele passate e recenti, il ripristino dell'orario e dei diritti contratttuali, la fine di ogni atto ritorsivo nei confronti dei lavoratori che si ribellano a questo schifo.
Il direttore generale ha convenuto sull'esistenza di un sistema di caporalato interno ed ha garantito un intervento su questo e sul sistema clientelare del passato e di oggi.
La nostra delegazione, di cui faceva parte anche Massimo Betti dell'esecutivo nazionale, ha apprezzato le dichiarazioni del direttore invitandolo a passare dalle parole ai fatti e avvisando che la mobilitazione proseguirà fino al ripristino degli orari di lavoro originari, dei pieni diritti contrattuali e della fine delle ritorsioni nei confronti dei lavoratori sgb