Pubblico Impiego

(Reading time: 1 minute)

 

In questi giorni è stato chiesto agli insegnanti di ruolo di compilare un modello per la dichiarazione dei titoli per la valorizzazione dei docenti.

Iniziamo col dire che questo modello non è in alcun modo obbligatorio e che non è un documento ufficiale.

Ogni scuola si sta "costruendo" il proprio ad hoc.

Noi invitiamo a non collaborare ad alcun tentativo di ulteriore frammentazione della categoria (già così frammentata dalle ultime riforme) che si traduce in un indebolimento dell'intero corpo docente.

E' già vergognoso che non possano accedere al riconoscimento del merito i docenti precari. Riteniamo che la professionalità si debba riconoscere in busta paga e non con un bonus che così come si è deciso di elargire, si può poi negare. È ovvio che ci sono docenti che svolgono attività e funzioni supplementari che non rientrano nell'insegnamento ma per il riconoscimento economico di questo lavoro esiste appositamente il fondo d'istituto che può essere potenziato.

Tutto il resto per noi è mancia oltre che un becero tentativo di differenziare gli insegnanti, metterli uno contro l'altro ed infine comprarne l'accettazione della Legge 107.

Noi invitiamo tutti a lasciare il modello in bianco. La nostra dignità non ha prezzo.

 

Per Sgb Scuola Barbara Morleo

Sottocategorie