Pubblico Impiego

(Reading time: 2 - 3 minutes)

 

   SCUOLA: FIRMATO il CONTRATTO MOBILITA'

      VIA LIBERA alla CHIAMATA DIRETTA - domande a metà Marzo 

 
Un altro pezzo del puzzle della L.107/2015 viene messo, nella solita confusione i lavoratori si trovano a guardare in faccia le conseguenze di una battaglia persa. 
In molti strillano al tradimento, noi non ci aspettavamo nulla di diverso. 
Siamo davanti da un lato alla “tradizione” dei rinvi e dei cedimenti territorialistici, d'altro ad invenzioni apparentemente burocratiche, come gli ambiti territoriali  che condizioneranno la vita di tutti. Gli USR stanno ridisegnando la mappa della scuola, infatti questi “ambiti territoriali” sono una nuova suddivisione amministrativa del sistema scuola e delle dotazioni di personale degli istituti scolastici: non saremo più titolari di cattedra o assegnati in pianta stabile ad una scuola ma, docenti e personale ATA, nelle disponibilità di un intera rete di scuole. 
In pratica è un nuovo sistema per tagliare, creare riserve di personale da utilizzare attraverso un rapporto diretto coi dirigenti del tutto snaturato della funzione educativa e legato a logiche clientelari della chiamata diretta, finora estranee al mondo della scuola e del pubblico impiego e dunque anche pericoloso banco di prova per operazioni più “audaci”.
Tutti potranno ricevere la proposta di incarico dal dirigente
 scolastico di una scuola di uno degli altri ambiti richiesti
Un gioco dei quattro cantoni, dove volta per volta uno resta escluso, relegato a compiti ancora indefiniti di potenziamento o, più verosimilmente, supplenze e disposizioni, a meno che... qualche dirigente non ti chiami nella “sua” scuola.

Sottocategorie