(Reading time: 2 - 3 minutes)

  

PRIMA MAPPA PER NON PERDERSI..... NULLA

 
Mappa
  
In un contesto di attacco feroce a tutti i lavoratori pubblici, la scuola italiana in questi mesi è ripiegata tutto al suo interno, sta vivendo la sua auto mutilazione, per far posto alla scuola dei padroni;
collegi docenti, consigli di classe, consigli di Istituto, tutti ci siamo imbattuti in PTOF, figlio di MIUR.
12539970 10206346853524115 1251508340 n
Abbiamo dovuto rincorrere circolari, linee guida e, soprattutto, Dirigenti unti da una nuova forza sovrumana per l'applicazione della nuova bibbia, la Legge 107/2016; spesso li spinge verso il più cieco e inconsulto tentativo di contenere gli “ostativi”, quelli che alzano il dito in Collegio Docenti, che pongono questioni, che quella montagna di carta se la legge e cerca di far capire agli altri cosa davvero sta succedendo.
Minacciando e sbraitando anche quando lo strumento normativo fa acqua ovunque.
Non c'è un via possibile per la collaborazione.
Non c'è modo di migliorare questo assetto.
Bisogna comprenderlo, nella sua complessità, fare il nostro mestiere e spiegarlo:  
alle colleghe e ai colleghi troppo stanchi per alzare gli occhi,
ai genitori precari, disoccupati, sfruttati che si trovano a combattere da soli una lotta quotidiana impari per far crescere i propri figli,  
agli studenti ai quali stanno togliendo l'anima per trasformarli in servi di padroni, padroni talmente falliti che per privatizzare la scuola hanno bisogno dei regali dello Stato.
Dobbiamo studiare, discutere, perché la trasformazione genetica in atto della Scuola sta marciando senza sosta e non possiamo permetterci troppo il lusso di sbagliare e di perdere ancora.
Dobbiamo indicare a tutti le responsabilità dei collaborazionisti, dei finti sindacalisti che si sono venduti tutto pur di ritagliarsi il loro ruolo, non meno è responsabile chi strillando da “sinistra” li ha coperti con la scusa di "dover stare dove stanno i lavoratori", e sognava lo sciopero più grande della storia della scuola.
Dobbiamo imparare a rifuggire dalla autoreferenzialità, dal settarismo di chi pretende di essere di avere in tasca tutte le risposte e poi ti molla a metà strada ad affrontare i problemi veri.
Dobbiamo farlo altrimenti una seria battaglia per la riconquista della Scuola Pubblica Statale, Laica e di Massa sarà impossibile.
Sarà impossibile ottenere quello di cui abbiamo veramente bisogno: posti di lavoro!
Iniziamo con una prima MAPPA, dei provvedimenti che ci stanno piovendo addosso, e un primo studio della Commissione di Valutazione e del RAV, il rapporto di autovalutazione, e siamo intenzionati, pezzo a pezzo a proseguire lo studio e la divulgazione.
Vi chiediamo di aiutarci, inviandoci anche i vostri studi, commenti, materiali.
Una avvertenza: non sappiamo in quali tempi riusciremo a produrre il materiale, siamo tutti lavoratori in “produzione” a scuola, con i conti da far quadrare e soprattutto un sindacato da costruire.
 
e-max.it: your social media marketing partner