(Reading time: 2 - 3 minutes)

 

 

 

LA DIGNITÀ NON HA PREZZO!

 

RENDIAMO TUTTI PUBBLICO IL NOSTRO

RIFIUTO DELL’UMILIANTE VALUTAZIONE DEL BONUS

Ci divide e indebolisce, conferisce ai dirigenti un potere enorme, con 200 milioni non compensa neanche minimamente i miliardi sottratti in questi anni di blocco contrattuale: NOI NON CI CASCHIAMO.

Per tutto l’anno abbiamo lottato in ogni scuola in cui siamo presenti per ottenerne la distribuzione a tutti (compresi i precari) perché tutti affrontiamo la crescente complessità del nostro lavoro e lo possiamo fare solo collettivamente.

Dove questa lotta è stata incisiva e costante, abbiamo ottenuto di evitare le trovate più ridicole (numero di assenze, questionari di gradimento ecc) e non certo con incontri di "concertazione", ma con la forza della compattezza. In alcuni istituti si è addirittura arrivati ad un sistema che annulla qualsiasi potere discrezionale del dirigente.

MA NON BASTA!

L’ultima parola sul bonus spetta al dirigente che può decidere come vuole, eppure ci propinano dei moduli nei quali, come in una mostra canina, dovremmo mettere in mostra il nostro lavoro.

Perché vogliono dimostrare che sono gli insegnanti stessi che chiedono di essere valutati.

Non possiamo essere complici.

Invitiamo tutti i docenti a comunicare ai dirigenti il rifiuto alla valutazione e alla presentazione dell’eventuale modulo (in allegato trovate una proposta di dichiarazione).

Questa scelta mette realmente in difficoltà il governo e i sindacati complici e chiariamo subito che, contrariamente a quanto afferma qualcuno, il rifiuto è legittimo e che non c’è alcun obbligo di presentare il modulo.

Ma questa scelta non deve restare chiusa nelle nostre aule.

E' ora di comunicare il nostro dissenso al MIUR e al Governo

Vogliamo dare maggior valore alla nostra scelta, pubblicando sul nostro sito e consegnando al MIUR le dichiarazioni di rifiuto scritte da tantissimi insegnanti, come quella della nostra compagna Barbara che con il suo rifiuto ha attirato in poche ore centinaia di migliaia di consensi e messo in crisi il sistema di consenso mediatico del governo.

 

Vedi la notizia al link:

Scuola: TENETEVI IL VOSTRO BONUS x "MERITO"! IL NOSTRO LAVORO LO VOGLIAMO RICONOSCIUTO IN BUSTA PAGA!

 

Alleghiamo un modello di dichiarazione ma sappiamo che ognuno avrà proprie argomentazioni e forme per manifestare la propria indisponibilità a questa ennesima beffa.

Invitiamo quindi tutti ad inviare la foto della propria dichiarazione di rifiuto a

scuola@sindacatosgb.it

 

o attraverso il profilo FB del Sindacato Generale di Base -Scuola

 

 

Ci credevano tutti pecore, ci vedranno tutti lupi.