(Reading time: 2 - 3 minutes)

 CORTEO SGB

 

Il personale ATA precario e di ruolo si unisce alla lotta dei docenti precari delle superiori e di tutti i lavoratori della scuola. Sappiamo bene cosa significhi lavorare costantemente sotto organico e con un aumento esponenziale dei carichi di lavoro, senza che a questi corrispondano uguali aumenti stipendiali.

I collaboratori scolastici sono da sempre la bestia da soma della scuola pubblica. 20 anni fa sono stati tagliati gli organici con la scusa che le pulizie sarebbero state affidate a ditte esterne.

Sappiamo come è finita, adesso una piccola parte di quei posti verrà rimessi a sistema, ma i conti non tornano, su tre posti accantonati per scuola ne verrà restituito solo uno con conseguente aumento del lavoro e rischi ulteriori per la vigilanza che già così è difficile da garantire. 

Al personale viene chiesto di fare di tutto e senza limiti. Il nostro contratto, infatti, non pone tetti ai carichi di lavoro. Una situazione frutto dei contratti siglati negli anni dai sindacati complici che nell’ultimo CCNL hanno dato un segnale chiaro delle loro intenzioni, inserendo tra i primi articoli tutta la sezione sulle sanzioni disciplinari per il personale ATA. Un chiaro monito a quanti intendano opporsi allo sfruttamento. 

Agli assistenti amministrativi vengono delegati ogni anno mansioni sempre maggiori che richiedono l'uso di piattaforme e programmi informatici complessi per i quali non ricevono nessuna formazione. Solo per fare un esempio, quest’anno la procedura per le pensioni è partita a ridosso delle vacanze di natale, con una piattaforma del tutto nuova. Nonostante l’impegno di migliaia di colleghi, è chiaro che ci saranno errori e distorsioni in molte pratiche. Come sempre, tagli e cattiva gestione ricadranno sulla pelle di tutti i lavoratori: di chi deve assicurare il servizio e di chi subisce i disservizi.

 

Per garantire i servizi e difendere la dignità e la salute dei lavoratori, servono da subito forti aumenti degli organici e aumenti veri in busta paga. Invece il nuovo sistema degli organici triennali rende sempre più rigide anche le procedure delle deroghe per i casi di emergenza; una situazione aggravata dal vergognoso divieto di nomina dei supplenti. 

 

IL PERSONALE ATA DICE BASTA A QUESTA SITUAZIONE. DOBBIAMO TORNARE NELLE PIAZZE.

 

 SCIOPERO DEL 14 FEBBRAIO INDETTO DA SGB, COORDINAMENTI DI PRECARI E ALTRI SINDACATI DI BASE