Pubblico Impiego

(Reading time: 1 - 2 minutes)

immaginesciopero

Il Sindacato Generale di Base (SGB) aderisce allo sciopero proclamato dalla CUB SUR per il 29 maggio per il personale docente della scuola primaria (Diplomati Magistrali) a rischio di licenziamento a causa della sentenza n. 10 del Consiglio di Stato del 20 dicembre 2017.

In continuità con lo sciopero del 23 febbraio e con quelli ancora in atto contro le prove INVALSI nella scuola primaria, SGB, per sostenere la battaglia delle maestre elementari a rischio di licenziamento, aveva proclamato anche lo sciopero per gli insegnanti diplomati magistrali per il giorno 29 maggio. La Commissione di Garanzia è, però, intervenuta, contestando ed impedendo, con un cavillo giuridico, lo sciopero indetto dalla nostra organizzazione. Ancora una volta si dimostra che la vera natura della Legge 146/90 non è quella di tutelare l’utenza da presunti disservizi ma di limitare fortemente l’esercizio del diritto di sciopero che era e rimane il mezzo più importante di pressione dei lavoratori per difendersi e migliorare le proprie condizioni di vita e di lavoro.

Tuttavia, dato che la CUB SUR e altre sigle sindacali avevano già proclamato lo sciopero per il 29 maggio (in data precedente e senza rimostranza alcuna da parte della Commissione) rimane la copertura assoluta per tutti i docenti che aderiranno alla giornata di mobilitazione.

A 5 mesi dalla sentenza, la politica non si è ancora fatta carico di questo licenziamento di massa, nonostante le roboanti promesse elettorali di questo o quel partito. E' evidente che la difesa del posto di lavoro passa solo dalla nostra capacità di lotta.

SGB invita pertanto tutti i docenti diplomati magistrali a continuare ad esprimere con la lotta l’opposizione all'assurda sentenza del 20 dicembre e a rivendicare il diritto alla stabilizzazione di tutti i precari con almeno 36 mesi di servizio scioperando compatti il 29 maggio.

Sottocategorie