(Reading time: 1 - 2 minutes)

pioltello

DOMENICA 28 GENNAIO DALLE ORE 9,00 ALLE ORE 13,00 SCIOPERO NAZIONALE DEI FERROVIERI DEL GRUPPO FS E TRENORD

Il tragico incidente ferroviario avvenuto il 25 gennaio scorso nei pressi della stazione di Pioltello-Limito ha evidenziato il drammatico ed allarmante stato in cui versa la sicurezza ferroviaria, in particolar modo quella del trasporto pendolare.

Da anni inascoltati e tra l’ostracismo aziendale denunciamo, unitariamente ai rappresentanti dei lavoratori alla sicurezza, come l’alta velocità, che oggi si vorrebbe quotare in borsa per garantire lauti profitti a speculatori vari, abbia drenato risorse e finanziamenti a scapito del trasporto locale.

Le politiche dei trasporti dei Governi centrali e locali del nostro Paese si concentrano:

  • nello sviluppo dell’alta velocità inutile come la Torino-Lione, - nella costruzione di inutili e costosissime autostrade (es. Pedemontana, TEM),
  • nel “risico” speculativo del TPL improntato sulla liberalizzazione e privatizzazione del servizio attraverso gare d’appalto al massimo ribasso,
  • nella ricerca di nuovi mercati, anche all’estero, come l’acquisizione da parte FS delle ferrovie Greche o della metropolitana di Copenaghen da parte di ATM, piuttosto che nelle strutture ed infrastrutture del trasporto locale che concentra l’80% degli spostamenti dei cittadini italiani.

Bisogna invece concentrare tutte le risorse economiche sui servizi, sulle reti e sulle vetture di tutto il trasporto locale abbandonando la logica speculativa degli appalti della manutenzione, dei servizi e dei mercati, in una logica di servizio essenziale sbandierato solo in occasione di sciopero. Basta morti sul e per il lavoro, chi utilizza il treno tutti i giorni deve fare tranquillamente ritorno alla propria abitazione.

e-max.it: your social media marketing partner
Attachments:
Download this file (pro sciopero.pdf)pro sciopero.pdf[ ]69 kB