(Reading time: 1 - 2 minutes)

trasporti

Si è tenuta il 7 maggio, in videoconferenza, una prima riunione degli attivisti addetti al Trasporto Pubblico Locale, al momento hanno partecipato delegati di Adl Cobas, Confederazione Cobas e SGB.

Dall’incontro è emersa la necessità, condivisa da parte di tutti i partecipanti,  di coinvolgere in tale processo tutte le organizzazioni sindacali di base disponibili a  costruire l’unità d’azione su alcune parole d’ordine qualificanti:

  • Difesa del trasporto pubblico e della sua funzione sociale, a maggior ragione in questa fase che rischia di acuire le diseguaglianze presenti nella società.

Basta gare e privatizzazioni del settore funzionali unicamente a  privatizzare i profitti e a socializzare le perdite.

  • Difesa deldiritto alla mobilità attraverso il ripristino del servizio al 100 % per garantire salario pieno ai lavoratori, difesa dell’occupazione ed allo stesso tempo assicurare che il trasporto sia effettuato in sicurezza per tutelare la  salute dei lavoratori e dell’ utenza. Si sottolinea che tale responsabilità resta in capo alle singole aziende di trasporto.
  • La rimodulazione dell'offerta di servizio in base allo scaglionamento degli orari di entrate di fabbriche e scuole non può che passare tramite una riduzione dell'orario di lavoro a parità di salario degli operatori d'esercizio.

A questi temi più generali se  ne aggiungono quelli più specifici attinenti l’organizzazione del lavoro.

Con l’impegno di consentire e sollecitare  la più ampia ed unitaria partecipazione di tutti i soggetti sindacali interessati a condividere tale percorso si è deciso inoltre di riconvocare  tra il 18 e il 24 maggio un nuovo incontro.