(Reading time: 1 - 2 minutes)

SGB denuncia la negazione del visto da parte del governo degli Stati Uniti al Segretario generale del WFTU e scrive alla Ambasciata USA in Italia

 

Il Sindacato Generale di Base- Italia, si associa alla denuncia fatta dai sindacati della Federazione Sindacale Mondiale (WFTU) al governo degli Stati Uniti che ha negato al Segretario Generale della WFTU, George Mavrikos un visto d'ingresso a gli Stati Uniti.

Il segretario generale della WFTU ha programmato una visita negli Stati Uniti per il marzo 2018 per partecipare ad un evento delle Nazioni Unite a New York, dove è un permanente rappresentante della WFTU e per partecipare come relatore principale nel meeting annuale delle organizzazioni sindacali (membri e amici di WFTU) che si terrà stesso mese a Los Angeles, negli Stati Uniti.

Sebbene il WFTU abbia seguito le procedure la risposta dallo stato degli Stati Uniti le autorità sono state negative.

Questa posizione del Dipartimento di Stato degli USA mira a prevenire l'azione sindacale libera e il rafforzamento del movimento sindacale militante dei lavoratori negli Stati Uniti.

La WFTU è una grande, organizzazione sindacale internazionale di classe con 92 milioni di membri in 126 paesi in tutto il mondo, una organizzazione che è in prima fila nelle lotte dei lavoratori di tutti i continenti.

In un paese come gli USA paladino della libera circolazione di capitali e armi, la repressione della libera espressione e circolazione degli esseri umani rende chiaramente il vero volto del Governo in mano alle grandi multinazionali e il loro presunto “libero mercato”.

SGB è al fianco dei lavoratori del mondo e condanna fermamente questo attacco alla WFTU.

Rivendichiamo il rispetto della libertà di circolazione per tutti i dirigenti del movimento sindacale di classe e che, dunque, che la legittima richiesta di visto al Segretario Generale della WFTU, sia accolta.

Esecutivo Nazionale SGB

e-max.it: your social media marketing partner