Notizie da Atene

2 Novembre: Occupazione del Ministero del Lavoro della Grecia da sindacati dei lavoratori (VIDEO-Foto)

Già all’alba di Giovedì, 02 novembre, 2017, i lavoratori di decine di sindacati del privato e del settore pubblico in presidio con il PAME, si sono mobilitati per realizzare un'occupazione simbolica del Ministero del Lavoro della Grecia.

I sindacati, le Federazioni e commercio hanno tenuto anche una conferenza stampa per informare circa i piani anti lavoratori del governo SYRIZA, per mano dell'Ufficio del Ministro del lavoro, come i sindacati avevano affermato in una precedente mobilitazione, quando il ministro ha rifiutato di incontrare i rappresentanti dei lavoratori.

Il governo SYRIZA sta progettando di vietare il diritto di sciopero dei lavoratori e vuole imporre nuovi tagli ai redditi e le pensioni dei lavoratori. Allo stesso tempo, si dà alle banche il diritto di confiscare case dei lavoratori che non riescono a pagare i mutui.

Questa azione simbolica è in preparazione delle manifestazioni che il PAME sta organizzando in tutte le città della Grecia per il 9 novembre.

FOTO

https://plus.google.com/photos/111424066969409429174/album/6483696788349736353?authkey=CIvyqZjlxqr-Cg

Davanti al ministero sulla via Stadiou, appeso uno striscione gigante:

 

'Nessun dipendente per 751 EUR, aumenti dei salari, giù le mani dal diritto di sciopero,

no alle aste e sequestri delle nostre case'

Tutti e tutte alle manifestazioni del PAME del 9 novembre in tutte le città del paese.

Ad Atene, alle 6. 30 m. M. Nella Costituzione


 

 

 

Polizia ha attaccato i lavoratori in protesta e hanno arrestato tre sindacalisti

 

“La loro crescita distrugge la vita dei lavoratori-Contrattacco e Lotta è la nostra unica scelta”

 

Giovedì 26 ottobre presso la città di Ioannina, il sindacato regionale del commercio, affiliato del PAME, ha organizzato una protesta all'esterno di un supermercato, chiedendo che nessun lavoratore fosse licenziato.

Le forze di polizia, chiamate dei gestori Super Marker, hanno chiesto ai lavoratori di smettere la loro protesta e di scogliere il presidio. Quando il sindacato ha rifiutato le forze di polizia antisommossa hanno attaccato.

I lavoratori hanno formato picchetti e hanno difeso loro protesta.

La polizia ha usato proiettili di gomma e granate contro il lavoratori che difendevano i loro diritti.

Dopo aver fallito il tentativo di fermare la protesta, la polizia ha arrestato il presidente del Sindacato regionale di Ioannina, un membro del Comitato Nazionale PAME, compagno Nikos Exarhos.

La polizia ha arrestato anche compagni Fanis Katsios, membro del consiglio del TU Regionale di Ioannina, e Thanasis Nakos, presidente del sindacato edili di Ioannina.

I lavoratori della città di Ioannina hanno immediatamente organizzato una manifestazione di massa contro la Stazione di polizia dove sono stati trasferiti i sindacalisti, fino a quando i sindacalisti arrestati sono stati rilasciati.

Questo è un altro esempio della escalation delle politiche anti-operaie del Governo SYRIZA, che si propone di attaccare il funzionamento dei sindacati e vietare il diritto dei lavoratori di sciopero e di lottare per i loro diritti.

Chiamiamo tutti i sindacati per condannare queste pratiche ed esprimere la loro solidarietà con la Manifestazione di protesta dei sindacati presso il Comune di Ioannina.

 

Video of the police attacking against the peaceful workers’ protest

https://www.youtube.com/watch?time_continue=91&v=_Mozz1HfAZA


 

24 ottobre 2017

 

Il Sindacato Regionale di Ioannina con molti sindacati della Regione a nord-ovest della Grecia, hanno tenuto una protesta militante presso il Comune di Ioannina, il 24 ottobre, contro la visita del primo ministro Tsipras e un evento del governo SYRIZA.

Il governo greco continua ad organizzare eventi in molte città promettendo “crescita”.

Ma la crescita che il governo promette è per i capitalisti, che si riuniscono e discutono come utilizzare le nuove misure anti-lavoratori e gli stipendi tagliati, in modo da rendere più profitti.

Ecco perché i manifestanti hanno scandito slogan “La loro crescita distrugge la vita dei lavoratori-Contrattacco e Lotta è la nostra unica scelta”

Le manifestazioni hanno visto un ingente dispiegamento delle forze di polizia che sono state vietate ai lavoratori ovunque vicino alla manifestazione.

Questo è un altro esempio della presa di posizione del governo greco il anti-lavoratori.

Foto

https://plus.google.com/photos/111424066969409429174/album/6481102042929218065?authkey=COHB3b2Og92ZtQE

 


 

e-max.it: your social media marketing partner