(Reading time: 1 - 2 minutes)
 
verso lo sciopero generale messina
Sabato 13 OTTOBRE, nel calendario delle iniziative in corso in tutto il territorio nazionale in preparazione dello Sciopero Generale del 26 ottobre, assemblea cittadina a Messina alla presenza di lavoratori di diversi settori e dei delegati Sgb e Cub.

In un quadro politico anomalo come quello attuale, davanti allo scontro in atto con i poteri finanziari, Fmi ed istituzioni europee, è stata condivisa la necessità dello Sciopero Generale che faccia emergere gli interessi di classe dei lavoratori, a cominciare dal lavoro, il reddito, contro la precarietà, per il ripristino e l'estensione dell’art. 18, per l’abolizione della legge Fornero e del Jobs act, contro l’accordo del 10 gennaio in materia di rappresentanza sindacale e l’attacco in atto alla democrazia nei posti di lavoro.

La discussione ha messo al centro la manifestazione in costruzione a Taranto per il 26 di otobre, la necessità di partecipare in una città ed in una piazza che, soprattutto dopo il recente accordo dell’Ilva benedetto dal Governo, è simbolo di portata nazionale che racchiude tutte le ragioni dello sciopero generale.

E’ stato deciso di lavorare per coinvolgere il più alto numero di lavoratori nei posti di lavoro, con particolare attenzione alle società partecipate comunali per trasporti, acqua ed igiene ambientale, oggetto delle politiche di privatizzazione e dei licenziamenti annunciati dal sindaco recentemente eletto, e per i lavoratori della raffineria petrolifera e della centrale elettrica presenti in provincia.

e-max.it: your social media marketing partner