(Reading time: 2 - 3 minutes)

Si è tenuto ieri il primo incontro con l’Assessore al Bilancio e Patrimonio del Comune di Roma dott. Minenna, incontro ottenuto a seguito del presidio dei giorni scorsi a Campidoglio e che ha dato ragione agli inquilini e ai sindacati sulla prima sortita dei collaboratori della Sindaca secondo cui, il Comune non era parte in causa di questa vicenda.

Consideriamo positivo l’avvio di questo confronto con l’amministrazione per parte dell’assessore che ha dimostrato la volontà di verificare la situazione specifica e di vagliare la proposta avanzata dai sindacati e gli inquilini, di attivarsi nei confronti degli organi preposti con la richiesta di acquisizione degli stabili da parte del Comune di Roma.

Ricordiamo che questi stabili sono stati confiscati dallo Stato a seguito di condanna nei confronti del proprietario a cui sono completamente estranei gli inquilini.

Gli incontri proseguiranno il 24 agosto con l’assessore delle Politiche Sociali la dott.ssa Laura Baldassarre anche sul piano dell’emergenza sociale oltre che abitativa che la procedura di sgombero andrebbe a generare.

Siamo sicuramente soddisfatti della scelta di rompere il silenzio e l’isolamento in cui gli inquilini stavano per affrontare lo sgombero e la conseguente perdita delle case, in cui per 30 anni hanno vissuto pagando regolarmente l’affitto.

Grazie infatti alla mobilitazione unitaria, all’organizzazione e a quelle forze sociali e politiche che hanno voluto già esprimere il loro sostegno si è bloccato, fino ad ora, lo sgombero. Il confronto avviato con l’amministrazione lo rende sempre più difficile.

Rimane, comunque, alta l’attenzione e la vigilanza.

Sindacati e inquilini proseguiremo a presidiare le abitazioni. Insieme, rinnoviamo il nostro appello di solidarietà perché la risoluzione di questa vertenza esprime la necessità di riaffermare che nella nostra città, la casa è un bene comune e per i lavoratori e le loro famiglie è giunto il momento di riprendersi la dignità che la lotta restituisce a tutti.

Nessuno senza un tetto!

Tornino ai lavoratori tutte le case confiscate alla criminalità,

contro ogni possibile speculazione!

 

ROMA Via Fassini: Quelle case devono restare in affitto alle famiglie che le abitano! Domani il Comitato inquilini in Campidoglio per incontrare consiglieri e assessori

 

Roma: Torvergata, 24 famiglie sotto sfratto con l’unica colpa di avere pagato l’affitto prima ad un padron di casa finito in galera poi allo Stato che le ha sequestrate

e-max.it: your social media marketing partner
Attachments:
Download this file (SGB_ViaFassini_Minenna19agosto.pdf)SGB_ViaFassini_Minenna19agosto.pdf[ ]107 kB