(Reading time: 2 - 4 minutes)

 

Solidarietà attiva con i lavoratori francesi in lotta !

 

 

Sabato 4 Giugno 2016:

Presidio davanti al Consolato Francese - Milano, Via Turati 21 - ore 11,00

Manifestazione concentramento Milano, P.zza della Repubblica - ore 14,00

CUB  - SGB - SI COBAS - USI-AIT

 

SGB unitariamente alle organizzazioni sindacali di base che hanno dato vita allo sciopero generale del 18 marzo scorso, organizza la solidarietà militante e di classe alla lotta dei lavoratori francesi contro la “Loi travail”, la proposta di legge paragonabile al Jobs Act imposto dal Governo Renzi.

 

In questi giorni proseguono gli scioperi e le manifestazione di lavoratori di diversi settori che sfoceranno nello sciopero generale del prossimo 14 giugno.

Il movimento d’opposizione alla Loi Travail vede scendere in piazza lavoratori e giovani generazioni che difendono i propri interessi di classe contro il tentativo dell’Unione Europea, attraverso il Governo francese, di rendere precario il futuro lavorativo e di vita di intere generazioni. Per questo la solidarietà attiva alle lotte francesi come quelle ai lavoratori greci o belgi sono estremamente importanti per rafforzare l’opposizione internazionale alle politiche della Unione Europea  e più in generale della Troika.

 

Nel nostro Paese decenni di concertazione sindacale sfociate poi nella complicità con il padronato, la cui formalizzazione è l’accordo del 10 gennaio 2014, hanno sottratto grandi strumenti di conflitto ai lavoratori ed è anche per questo che l’opposizione al Jobs ACT è stata portata avanti esclusivamente dal sindacalismo di base e l’unico sciopero generale nazionale negli ultimi due anni è stato quello del 18 marzo scorso. Si tratta quindi per SGB, di rafforzare le esperienze sindacali realmente incompatibili con le politiche concertative e complici  rilanciando l’iniziativa unitaria a carattere generale.

Il migliore modo per esprimere solidarietà ai lavoratori in lotta in altri Paesi è quello di rilanciare la mobilitazione nel nostro Paese contro le politiche della Troika di cui il governo Renzi è oggi l’esecutore.

Lavoriamo per rilanciare una stagione di lotte che in autunno ci porti in piazza in modo ancora più forte ed incisivo del 18 marzo scorso che rimane per noi un punto di partenza fondamentale nell’organizzazione unitaria della lotta di classe nel nostro Paese.    

Sabato 4 giugno –Milano- presidio al consolato francese e manifestazione

GIORNATA DI MOBILITAZIONE

A FIANCO DEI LAVORATORI FRANCESI

 

La mobilitazione di giovani e lavoratori in Francia contro la "legge Khomri"  equivalente transalpino del jobs act di Renzi, si è estesa a tutta la Francia in particolare nei trasporti e nel settore energetico con manifestazioni in numerose città nonostante la repressione.

La lotta in Francia è contro una legge che rende più facili i licenziamenti e allunga la

giornata lavorativa.

In Italia il Jobs Act  è passato senza un adeguato contrasto salvo lo sciopero generale il 14  novembre del sindacato di base; cgil cisl uil  si sono limitate ad uno sciopericchio di qualche ora.

Assieme alla solidarietà ai lavoratori francesi dobbiamo cogliere l'occasione per ribadire le motivazioni dello sciopero del 18 marzo e  dare continuità alle iniziative con una nuova stagione di mobilitazione. E’ tempo di lottare anche sull’esempio del movimento di protesta che si è sviluppato in Francia contro le politiche liberiste dei rispettivi governi imposti dalla commissione europea.

 
   

 

Sabato 4 Giugno 2016:

Presidio davanti al Consolato Francese - Milano, Via Turati 21 - ore 11,00

Manifestazione concentramento Milano, P.zza della Repubblica - ore 14,00

CUB  - SGB - SI COBAS - USI-AIT

 

#nojobsact

e-max.it: your social media marketing partner
Attachments:
Download this file (solidarietà francia iniziativa.pdf)solidarietà francia iniziativa.pdf[ ]291 kB