(Reading time: 1 - 2 minutes)

imm 3 ottobre

Quello che oggi accade a Modena, contro 477 lavoratori e lavoratrici che hanno portato avanti la lotta per migliorare le loro condizioni di vita non è che il risultato della legge sicurezza abbozzata dal governo Renzi tramite il Ministro Minniti, voluto dal governo giallo/verde e perpetuato da questo giallo/rosa.

Una legge che parla chiaro: garantire sicurezza ai padroni e controparti, neutralizzare tutti coloro, lavoratori e non, che rivendicano migliori condizioni di vita e di lavoro.

Nel binomio sicurezza/immigrazione, voluto fortemente dal Governo, si prefigura con certezza l’ aumento di una massa lavoro clandestina e ricattabile. Ciò non può che portare  ad un abbassamento delle tutele e del costo del lavoro ai minimi termini, ad una maggiore concorrenza e lotta tra poveri. Insomma una ulteriore impoverimento della classe lavoratrice, sia essa “nera” o “bianca”. Questo per noi il motivo di fondo per il quale siamo per l’abolizione della legge su Sicurezza e immigrazione (Lg.113)

La legge sicurezza e immigrazione, trasforma manifestazioni, scioperi e picchetti da infrazioni amministrative in reati penali punibili con anni di carcere o con la perdita del diritto di cittadinanza per gli immigrati. Così le 477 lavoratrici e lavoratori di Modena che hanno condotto battaglie per il posto di lavoro, contro i licenziamenti o per contratti dignitosi, secondo la ratio di questa legge, dovrebbero stare in galera! È evidente che questa politica mira a sterilizzare quegli strumenti di lotta che nella pratica sono gli unici nelle mani dei lavoratori.

SGB respinge con forza la ratio di questa legge e il tentativo di criminalizzare le lavoratrici e i lavoratori esprimendo loro solidarietà; la vera sicurezza è quella sociale: reddito, welfare e lavoro per tutti, temi posti al centro del recente assemblea del 27 settembre,delle lavoratrici e lavoratori combattivi e che ha lanciato la manifestazione del prossino sabato 3 ottobre a cui invitiamo a tutte e tutti a partecipare

‘Siamo tutte/i colpevoli di sciopero!’

Sabato 3 ottobre 2020 ore 14.30 Piazza Grande , Modena

Sindacato Generale di Base